marocco storia sintesi

Alla sua morte però la potenza del sultanato fu minata per 18 anni da numerose faide intestine, tanto che il controllo del sultano si ridusse ad appena un terzo del territorio originariamente controllato. La geografia del Marocco è caratterizzata dalla presenza di due grandi catene montuose: la catena Rif, a ridosso della costa mediterranea, e quella dell'Atlante che attraversa tutto il Paese da Sud-Ovest a Nord-Est e ha vette che superano i 4000 m s.l.m. Nuove datazioni del 2017 su ritrovamenti rinvenuti nel 1961 nel sito archeologico di Jebel Irhoud, sposterebbero l'origine dell'Homo sapiens a circa 300 000 anni fa qui in Marocco. Tuttavia con l'ascesa al trono di Mohammed VI le cose sono radicalmente cambiate. [31] I rapporti sono solidi e strategici, segnati dagli scambi commerciali in aumento e dalla cooperazione militare (l'esercitazione African Lion è la più grande esercitazione militare americana annuale al di fuori della NATO[32]). Inoltre, è molto seguito il calendario occidentale per cui, nelle città più importanti e/o più turistiche, molto spesso è la domenica, e non il venerdì, il giorno di riposo. [37], Il Marocco è un paese povero di petrolio e gas naturale, dei quali è importatore (a differenza degli altri Paesi arabi che sono invece produttori ed esportatori), anche se dal 2014 si sono cominciate ad intraprendere politiche energetiche, a seguito di nuove scoperte di giacimenti. [24] La formazione rivale più accreditata, il Partito Autenticità e Modernità (PAM) che ha vinto le elezioni amministrative nel 2015 ed è ritenuto vicino a re Mohammed VI, ha ottenuto 102 seggi, mentre i conservatori dell'Istiqlal (PI), la formazione politica più longeva della monarchia, si sono fermati a 46 seggi. Il Marocco contesta inoltre la sovranità spagnola sulle exclave lungo la costa affacciata sul Mediterraneo: le città di Ceuta e Melilla, la penisola di Peñón de Vélez de la Gomera e l'isola di Peñón de Alhucemas; sono sotto sovranità spagnola anche le isole Chafarinas, sulla costa del Mediterraneo, 45 km a est di Melilla, di cui il Marocco chiede la restituzione. La notevole estensione del territorio del Marocco e la sua particolare morfologia può dividere il Paese in diverse microaree climatiche. Per preservare le popolazioni naturali di Argania dalla spoliazione dovuta alla sempre maggiore richiesta economica ne sono incoraggiati gli impianti e le coltivazioni specializzate. Predicava innanzi tutto l'obbedienza alla lettera (ovvero alla lingua) e ai precetti del Corano e l'importanza della disciplina. Regno indipendente dal IV secolo a.C., subì l'influenza di Cartagine. Il Piano Strade 2035 prevede la realizzazione di 5500 km di strade, di cui 3 400 autostrade e 2 100 superstrade, con un investimento globale di circa 96 miliardi di dirham (oltre 9 miliardi di euro).[46]. Le elezioni parlamentari del 2002 vedono una crescente frammentazione partitica e l'ascesa delle destre (Istiqlal e PJD). Nel 1927 Yusuf morì e gli succedette il figlio Mohammed ben Yusef, che salì al trono come Mohammed V. La Francia impose sul Marocco la propria amministrazione diretta, sulla falsariga del modello applicato nella vicina Algeria. Hong Kong agli inglesi, Shangai aperta al commercio. Il francese è di fatto la seconda lingua del paese parlata da una parte rilevante della popolazione e prevalente nell'amministrazione, nell'economia, nell'istruzione e nei media. Il Hait (o Hayt) è una musica tradizionale di gran espressione corporale ed un marcato ritmo creati principalmente con flauti e tamburi come il darbuka. Tra le cantanti marocchine che si sono distinte nel corso del XX secolo spicca Zohra Al Fassiya. [35] Secondo il Rapporto mondiale delle Nazioni Unite 2012 droga, il Marocco è il secondo produttore di cannabis del mondo (dopo l'Afghanistan). Sono in fase di progetto nuove linee ad alta velocità: Per questi progetti sarà necessario un investimento di oltre 100 miliardi di dirham (circa 10 miliardi di euro). L'arabo è la lingua più parlata in Marocco, poiché anche i madrelingua berberi conoscono la lingua araba per il culto proprio dell'Islam. Dal luglio 1999 il monarca è Mohammed VI che è succeduto al padre Hassan II, a sua volta preceduto dal padre Mohammed V, padre dell'indipendenza. [36] Circa il 70% della cannabis consumata in Europa proviene dalla regione del Rif in Marocco. Il principale canale pubblico di iniziativa privata è 2M, un canale dedicato alla curiosità, all'intrattenimento e all'informazione e alla conoscenza. Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 9 dic 2020 alle 17:07. Trovò rapidamente successo, fondò un esercito di neo-convertiti e attaccò l'impero del Ghana nel 1076. Gli succedette Ê¿AlÄ« b. YÅ«suf b. TāshfÄ«n. Il Marocco è segnato dalla presenza della catena montuosa dell'Atlante che lo attraversa diagonalmente da nord-est, in corrispondenza del confine settentrionale con l'Algeria, a sud-ovest, dove incontra l'oceano Atlantico all'altezza delle città di Agadir e Sidi Ifni. Mentre la società pubblica SNRT offre i seguenti canali: Il calendario islamico è lunare pertanto le festività islamiche non hanno giorni stabiliti per tutti gli anni. [51], Il trasporto aereo marocchino ha avuto negli ultimi anni un enorme sviluppo. Sebbene il re sia considerato discendente del Profeta e "Comandante dei credenti", la legislazione è notevolmente laica, in particolare con un codice di diritto di famiglia (Mudawana), riformato nel 2004, che tutela le donne in modo notevole rispetto ad altri paesi a maggioranza musulmana. Marocco Stato dell’Africa settentrionale. [39] Le miniere di fosfati sono gestite dall'OCP Group[40] e i principali siti di estrazione si trovano a Khouribga, a Ben Guerir, a Youssoufia e a Bou Craa (nel Sahara occidentale).[41]. Sempre nello stesso anno, come forma di sostegno alla lotta del popolo palestinese, il Marocco rompe le relazioni diplomatiche con Israele. È assai probabile che la sua influenza non sarebbe sopravvissuta alla sua persona se non avesse trovato come luogotenente Ê¿Abd al-Muʾmin, un altro Berbero d'Algeria che fu indubbiamente un militare e un politico di prim'ordine. Negli ultimi anni sono state create diverse magistrature specializzate, di ispirazione codicistica e non coranica. È stata abitata dai berberi fin dal Neolitico. La crescita economica, costante a partire dal 2003, ha consentito di frenare l'emigrazione e migliorare esportazioni, infrastrutture e afflusso di capitali esteri. [25], La mancanza di una maggioranza chiara ha portato ad una fase di stallo nelle trattative per la formazione del nuovo governo, inizialmente affidate al primo ministro uscente Benkirane. Nel 1086, venne invitato dai principi arabi di al-Andalus, i cosiddetti "re delle Taifa", ad aiutarli contro Alfonso VI di Castiglia. Il 30 luglio 2001 Mohammed VI, nel discorso alla nazione, annunciò la creazione dell'Istituto Reale per la Cultura Berbera: in Marocco il berbero è parlato da circa il 40% circa della popolazione[4], ma fino ad allora nelle scuole si usava solo l'arabo e il francese. A causa delle rivolte scoppiate in tutto il paese, Ê¿Abd al-Ḥafīẓ dovette abdicare: gli succedette il fratello Yusef ben Hassan. Il sistema elettorale è un proporzionale corretto, che non impedisce la frammentazione politica e rende quasi impossibile la conquista della maggioranza assoluta, forzando governi di coalizione e favorendo il ruolo del re. Per andare nel Sahara i mesi consigliati vanno da settembre a novembre, mentre nell’Alto Atlante quelli di maggio-giugno. Il parlamento ha visto progressivamente aumentare i suoi poteri di controllo, fino alle ultime revisioni costituzionali del 1992, 1996 e 2011: oltre alla funzione legislativa, infatti, vota il bilancio del regno, può costituire commissioni d'inchiesta sull'operato del governo, e può far cadere il governo con una mozione di sfiducia. “Dare la leadership all’Africa”. Influenzato dallo sciismo, si oppose alla scuola giuridica (madhhab) malikita imposto dalla dinastia regnante, gli Almoravidi. Le elezioni parlamentari del 2011, con una partecipazione del 45%, vedono per la prima volta il partito islamico moderato Partito della Giustizia e dello Sviluppo guadagnare una maggioranza relativa; Abdelillah Benkirane diviene così primo ministro del paese, sostenuto da PJD, Istiqlal, USFP e PPS. Viaggiando in Marocco, scoprirete che è una terra di arte e storia. La cucina marocchina ha come base, secondo molte leggende, il cibo tipico dei nomadi (pecora, verdure e datteri) ed è soggetta a influenze berbere, mediterranee, arabe e francese e si differenzia in base alla regionalità che va dal nord al sud, dalla costa all'entroterra, dalle zone montane al deserto. Jean Brignon, Guy Martinet, Bernard Rosenberg. Oltre alla Royal Air Maroc, il Marocco ha compagnie aeree private: RAM Express (filiale della Royal Air Maroc), e Air Arabia Maroc (una joint venture di Air Arabia). Pertanto si va dai negozi di candele e di oggetti di culto in generale, prossimi alla moschea, per passare via via allontanandosi, ai librai, ai merciai e per finire, nei pressi delle mura, i negozi utili ai carovanieri. La maggior parte dei marocchini professa l'Islam, quasi tutti di corrente sunnita e solo una ristretta minoranza di corrente sciita. Nel 429 d.C., dalla Penisola iberica, giunsero in questa regione i Vandali, che quasi un secolo dopo, nel 533 furono sconfitti dai Bizantini, guidati da Belisario. Marrakech visse una storia convulsa fino al 1956, l’anno dell’Indipendenza del Marocco, a cui seguirono pochi momenti di pace offerti dal placarsi delle ambizioni espansionistiche dei paesi europei, che si neutralizzarono fra di loro. Nel 1920 venne autoproclamata la Repubblica del Rif, che dovette arrendersi all… Nell'estate del 1911 scoppiò la crisi di Agadir tra Francia e Germania che indusse i tedeschi a inviare il Panther nel porto di Agadir: sembrava il preludio di una guerra tra le due potenze. Per favore non troppo lungo.. Rispondi Salva. Il sovrano infatti continua a conservare gran parte dell'attività decisionale e una parte dei poteri del primo ministro sono comunque legati al consenso del sovrano. Il Marocco è molto ricco di varie spezie, tra i quali l'harissa. ); il nome di Marrakech (o anche Marrakesh) venne assegnato alla città dal suo fondatore Yūsuf ibn Tāshfīn. Breve storia del marocco, territorio e situazione economica!? Tra gli scrittori la cui fama è giunta fino in Europa possiamo ricordare: Nell'ambito dei viaggi ed esplorazioni il Marocco ha una figura molto importante come quella di Ibn Battuta (1304-1368/1369), che fu anche giurista e storico: i suoi viaggi in Africa e Asia, e la sua opera maggiore, la Riḥla (Viaggio), sono molto conosciuti anche in ambito internazionale. Home / Blog / Guide / Marocco. La nazionale di calcio del Marocco ha vinto la Coppa delle Nazioni Africane 1976, la Coppa delle Nazioni Arabe 2012 e il Campionato delle Nazioni Africane 2018 ed è la prima nazionale africana e araba ad arrivare agli ottavi di finale nei Mondiali di calcio del 1986. L'isolotto di Perejil, uno scoglio disabitato presso lo stretto di Gibilterra, è disputato tra il Marocco e la Spagna. A questa dinastia appartiene Mulay Ismāʿīl b. SharÄ«f, che regnò dal 1672 al 1727 e combatté efficacemente gli europei, a cui strappò diversi porti africani, e gli Ottomani. L'ordine giudiziario è indipendente e tutelato dal Consiglio superiore del potere giudiziario. Allora si rivolse contro il regno di Castiglia e, nel 1097, le truppe castigliane contrattaccarono gli Almoravidi nella zona di Toledo e riuscirono ad occupare il castello di Consuegra, che tennero per otto giorni, ma nella battaglia che avvenne il 15 agosto del 1097, le truppe di YÅ«suf b. TāshfÄ«n ebbero la meglio su quelle di Alfonso VI. Anche l'uso degli alcolici, sebbene vietato dalla legge coranica, in alcuni locali vengono venduti a patto che questi abbiano una licenza. Infine, le Isole Canarie, al largo del lembo più meridionale della costa atlantica del Marocco, appartengono alla Spagna. La rete funziona con 1093 km di vie in servizio. Il progetto si inserisce nel quadro dello Schema nazionale del trasporto stradale, che descrive la strategia settoriale del Marocco fino al 2035 e definirà scenari e modalità operative di sviluppo della rete stradale e autostradale a medio-lungo termine, sulla base di 4 piani quinquennali tra il 2016 e il 2035. Sotto questa dinastia, venne fondata Fès, che divenne un importante centro culturale, religioso e commerciale. Il 5 aprile 2017 viene formato il nuovo governo guidato da Saâdeddine El Othmani, composto da sei partiti, e ha prestato giuramento di fronte al sovrano, ottenendo la fiducia del Parlamento il 26 aprile. L'islam tradizionale nordafricano presenta alcune caratteristiche particolari come il culto dei marabutti e dei santi (Sidi), le cui tombe sono oggetto di pellegrinaggi. Nuove datazioni del 2017 su ritrovamenti rinvenuti nel 1961 nel sito archeologico di Jebel Irhoud, sposterebbero l'origine dell'Homo sapiens a circa 300 000 anni fa.[7][8]. La desertificazione progressiva della regione e l'avanzata degli Hafsidi dell'Ifriqiya (che a partire dal 1229 sostituirono gli Almohadi in Tunisia, Algeria e nord ovest della Tripolitania) li spinsero verso la più occidentale del Maghreb. Nel 1920 la rivolta di alcune tribù del Rif, costata la vita ad oltre 15.000 soldati spagnoli, diede origine alla Repubblica del Rif indipendente: sotto la guida del condottiero Abd el-Krim, resistette a francesi e spagnoli fino alla metà degli anni '20. In un piatto unico è possibile trovare carne, frutta e verdura, condita anche con dello zucchero. Sulle coste del Marocco dove attualmente si trovano città come Rabat e Casablanca, nell’XI secolo a.C. i Fenici fondarono diversi porti commerciali di cui il più importante è Tingi, chiamata attualmente Tangeri. Il trattato fu come un segnale di via libera all'insediamento di decine di migliaia di francesi: in breve tempo fondarono numerose nouvelle villes e sotto le direttive del governatore Lyautey, furono costruite strade, ferrovie e acquedotti. Una curiosità è che il cognome Murabit e le sue derivazioni Mourabit, Morabito e Murabito sono particolarmente diffusi in Marocco, Tunisia, Mauritania, Sicilia orientale e Calabria meridionale, anche se esso trae origine non già dagli Almoravidi ma dai religiosi che si dedicavano alla difesa dei confini musulmani nelle strutture-caserme chiamate Ribāṭ, che davano ai loro occupanti il nome di Murābiá¹­. Ketama Gold puts Morocco top of Europe's cannabis league, Marocco: Gas naturale, concessioni per giacimenti di Gharb in gara durante l’estate, Marocco: al via lo studio sul Piano Strade 2035, Marocco – Inaugurato il nuovo treno ad alta velocità, Marocco. Tra il 1063 e il 1082, lavorò per unificare il Marocco e l'Algeria occidentale. Ebbe luogo anche la riorganizzazione amministrativa del paese che, pur sempre politicamente unito, fu diviso in tre regioni d'influenza: La Francia reagì alle rivolte che scoppiavano un po' in tutto il paese occupando Marrakesh e Agadir. Sull'onda delle proteste popolari scoppiate in tutto il Maghreb, il 1º luglio 2011, tramite referendum, è stata varata una nuova Costituzione con la quale il sovrano ha rinunciato a tutta una serie di poteri esecutivi a vantaggio del primo ministro, mantenendo però il controllo di tutte le decisioni strategiche. La Banca Mondiale e il FMI stimano che il Marocco necessiti di un tasso di crescita medio annuo superiore al 7% per poter intervenire in modo significativo sulla disoccupazione e sulla povertà. [5], Le elezioni parlamentari del 2016 hanno visto il rafforzamento del PJD, passato da 107 a 125 seggi. Nell'ottobre 2008, tuttavia, il Marocco è stato il primo paese del Mediterraneo a ottenere uno statuto di partenariato speciale con l'Unione europea (“advanced status”), in seguito alle riforme intraprese a livello politico, sociale ed economico. Solo nel 1997, al termine di un processo triennale di riconciliazione e liberalizzazione politica, Hassan II promulga una nuova costituzione e indice nuove elezioni parlamentari per eleggere i deputati della Camera dei Rappresentanti. I piatti che ne derivano sono un concentrato di vari sapori che vanno dal dolce al salato. Furono approvate importanti riforme dal governo, tra cui il mudawwana, un insieme di leggi in materia di diritti delle donne e diritto di famiglia. MAROCCO. Mandorle, miele e zucchero sono la base di molti dolci marocchini: tipici dolcetti sono le "corna di gazzella" dove la pasta di mandorle si mescola con l'estratto dei fiori d'arancio. Il re affida il governo a un indipendente, Driss Jettou, sostenuto da USFP ed Istiqlal. Dal 1275, i Merinidi parteciparono attivamente alle lotte dei Nasridi del Sultanato di Granada contro gli attacchi dei regni cristiani della penisola iberica. Oum Er-Rbia che nasce non distante dalla Muluia, e che si dirige verso l'oceano Atlantico, dove alla sua foce sorge la città di Azemmour. La protesta marocchina esprime l'insofferenza crescente nei confronti del potere monarchico del re Mohammed VI, salito al trono nel 1999 e il desiderio di riforme costituzionali che blocchino la prassi per cui il sovrano si assegna il potere decisionale per diverse questioni, mentre il paese possiede un governo e un parlamento privi di poteri reali. Una terra ricca di cultura. 2000-600 A.C. -Gli indigeni Mauri stabiliscono contatti commerciali e militari con i Cartaginesi. Il 17 marzo 2017, perciò, il re conferisce un nuovo incarico a Saâdeddine El Othmani, il quale il 5 aprile successivo presenta la nuova compagine di governo.[26]. Molto sviluppate sono le industrie agroalimentari e tessili, ma il settore industriale è in forte crescita anche nei settori dell'industria chimica, petrolchimica, elettronica, automobilistica (Renault, Nissan),[42] aeronautica (Boeing, Bombardier),[43] informatica e cantieristica, con i porti di Tangeri Med e di Casablanca, che sono entrambe tra i più trafficati dell'Africa. La Dakka Marrakchia (o più semplicemente dakka, anche detta dekka, daqqa o deqqa) è una forma musicale rituale e folcloristica, tipica della città di Marrakech. 1815-1870: Dal 1815 la Compagnia delle Indie penetrò in India dove impose propri amministratori. Nel complesso le risorse idriche del Paese presentano una grande varietà di aspetti, ma in sostanza (pur essendo considerevoli) non sono certo abbondanti. A questi successi militari fece seguito un periodo di pace e stabilità sociale che favorì un importante sviluppo delle arti e delle scienze. Il toponimo Marocco deriva dal nome della città di Marrakech, traslitterazione francofona dell'arabo Marrākeš, derivato a sua volta dal termine berbero Mur-Akush (ossia Terra di Dio), che nel Medioevo era conosciuta in Europa come "Città di Marocco" (Cité de Maroc, Ciutat de Marroc, ecc.

Febbre A 37 E Stanchezza, Genova Mappa Turistica, Allevamento Cavalier King Marche, Team Gresini 2020, Pinocchio Sequenze Illustrate, Benedizione Papa Francesco Oggi,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *